30 ottobre 2014

Colori d'Autunno: Mini plumcake alla zucca e farina di mais


 Da qualche anno, mia cognata Marina è solita regalare, a me e le sue sorelle, un  frutto di Autunno: la zucca. 
Entrato nella mia casa, questo dono, bello, per forma e colori, proprio come racconta la favola di Cenerentola.... si trasforma! Ma non in una carrozza.
Prima, quando ancora intera, funge da oggetto ornamentale, che contribuisce a creare una calda ed accogliente atmosfera, in salone.
                                                                   



Poi, la zucca entra in cucina. Qui, aperta e privata degli scarti, diventa la protagonista di molte mie ricette culinarie. 
Ho imparato ad usare la zucca in molte preparazioni, per lo più salate, di primi piatti e contorni. Fino ad ora, mai avrei pensato di usarla come ingrediente per la preparazione di un dolce. 
Per conoscere la resa di questo ortaggio in un dolce, ho deciso di cominciare in modo semplice unendo la sua polpa giallo arancio,  ad un altro ingrediente dal colore giallo intenso: la farina di mais. Ne è nata una ricetta per la preparazioni di mini plumcake dolci, che non prevede sviluppo o aggiunta di glutine, pertanto adatta a chi non può assumerne. Eccola qui

                           
                 Mini plumcake alla zucca e farina di mais                     


Ingredienti

300 gr di polpa di zucca cruda
50 ml di panna liquida
una bacca di vaniglia
  100 gr Farina di mais a grana fine*
                                                       100 gr  di Mandorle bianche
100 gr Maizena (amido di mais)*
10 gr di lievito per dolci*
3 uova
100 gr di zucchero grezzo di canna
80 gr di burro fuso

zeste grattugiate di un' arancia, un limone e di un lime

Le dosi, indicate, sono sufficienti per la preparazione di 4 mini plumcake ( 12 x 6 x 4 cm) o di un unico grande

* se il dolce è destinato a soggetti celiaci, assicurarsi che gli ingredienti non abbiano contaminazione da glutine  e/o siano riconosciuti dall'Associazione  Italiana Celiachia



Procedimento

Pulire la zucca dalle parti di scarto e ricavare 300 gr di polpa, che verrà posta in un pentola capiente insieme con la panna e mezza bacca di vaniglia privata dei semi che terrete a parte, per aggiungerli successivamente all'impasto del dolce. 
Far cuocere a fuoco basso fino a che la polpa non sarà morbida. Aggiungere altra panna o latte se necessario.
Terminata la fase di cottura, rimuovere la bacca di vaniglia e  con un frullino ad immersione ridurre in crema la polpa di zucca. Lasciare raffreddare

A parte , in una ciotola,  montare leggermente le uova con lo zucchero, aiutandosi con un frullino elettrico o a mano con una frusta.
Unire le zeste grattugiate ottenute da un lime , un limone ed un'arancia; i semi della rimanente bacca di vaniglia e quelli conservati in precedenza.

Preparare le farine. In un mixer ridurre in farina le mandorle bianche 
Ottenuta farina di mandorle, unirla alla farina di mais, la maizena ed il lievito. 

Sciogliere in un pentolino, o al microonde, il burro. Lasciare intiepidire.

Unire le polveri all'impasto di uova e zucchero, adagio , aiutandosi con una spatola e alternando l'aggiunta di farine a quella del burro fuso, tiepido.

Porre l'impasto ottenuto all'interno di pirottini usa e getta o di altro tipo. In quest'ultimo caso imburrare la superficie delle pareti del contenitore per impedire per favorire il distacco del dolce una volta cotto. Per questa preparazione ho usato pirottini monouso della  Decora (dimensioni 12.1 x 5.7 x 4.7 cm).

Porre il tutto in forno caldo preriscaldato, alla temperatura di 180° C in modalità statico per circa 30 minuti.

Dopo circa dieci minuti dall'inizio della cottura, prendere un coltello a lama liscia passarlo sotto l'acqua, aprire velocemente il forno, e praticare, al centro della superficie di ciascun plumcake, un taglio longitudinale . Questa operazione, favorirà la formazione della spaccatura centrale tipica dei plumcake che si vede nella foto.

Terminata la cottura attendere che i plumcake siano completamente freddi, prima di rimuovere il contenitore di cottura.

Lucidare la superficie con gelatina di albicocca e decorare con pezzetti di zeste grattugiate di lime.




2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Bellissima e dolce trasformazione :))

    RispondiElimina