24 settembre 2014

Tempo di mele: Torta mele e noci con farina di farro

Navigando in rete mi sono imbattuta in una ricetta interessante pubblicata nel bellissimo blog "di pasta impasta" . La ricetta, che potete trovare qui, mi ha subito interessata sia perchè è relativa alla preparazione di una torta di mele ed io amo le torte di mele, sia perchè, la versione proposta, prevede l'uso di farina di farro e la cosa mi ha molto incuriosita.
Uso, abitualmente e con soddisfazione , la farina di farro per la preparazione di pane o altri prodotti salati, ed avevo il desiderio di impiegare questa farina anche per preparare un dolce  ma, fino ad ora , non avevo trovato alcuna ricetta che mi soddisfacesse e mi attirasse come ha fatto questa.
 Avendo a disposizione tutti gli ingredienti non ho resistito a prepararne una di piccole dimensioni per scoprirne il gusto.
 Devo dire che la semplicità e  la genuinità degli ingredienti regala un prodotto finale veramente delizioso da gustare a merenda o perchè no a fine pasto. Credo che ripeterò presto l'esperimento anche perchè siamo in piena stagione di mele e sarebbe un vero peccato non approfittarne.
Quindi... tutto mi invita ad un sano e godurioso " torteggio". Cosi amo definire la realizzazione di torte per la mia famiglia.



Note tecniche

Per questa mia preparazione, è stato necessario praticare delle sostituzioni alla ricetta originaria, che riporto indicandole tra parentesi. Tra queste, anche una piccolissima modifica, per dare un tocco personale alla ricetta:


Ingredienti



110 g di farina di farro bio

40 g di farina di riso bio

120 g di zucchero di canna chiaro bio   ( sostituito con: zucchero di canna grezzo)

50 g di noci                                                  ( quantità utilizzata: 30 gr di gherigli di noce)
2 uova bio
50 g di olio di riso                                     (sostituito con:  olio di semi di mais) 
125 g di yogurt di soia                              (sostituito con:  yogurt magro bianco)
3 mele                                                          (tipologia mela: renetta)
1 limone
5 g di lievito
una punta di cucchiaino di cannella oppure scorza di agrumi non trattata ( solo cannella 
una presa di sale

                                                                      (20 ml di liquore Martini bianco )

Procedimento

Come suggerito dalla ricetta, ho cominciato col preparare le mele, sbucciandole , tagliandole a spicchi e conservandole coperte dal succo del limone in una ciotola, che ho mantenuto in frigo durante la preparazione della torta, fino al momento del loro uso. Come aggiunta personale alla ricetta originaria, ho utilizzato anche del liquore Martini bianco per donare un aroma in più alla mele.
Quindi, ho montato le uova con lo zucchero , servendomi di un frullino elettrico. Raggiunta una buona consistenza ho unito la cannella , il pizzico di sale, l'olio di mais, lo yogurt, mescolando delicatamente, con l'aiuto di una spatola. In ultimo ho aggiunto le farine ed il lievito, che avevo setacciato in precedenza. Ottenuto un impasto piuttosto denso, ho aggiunto ad esso  le noci , che avevo sbucciato e ridotto a piccoli pezzi.
Ho  preparato una teglia di 19 cm di diametro alta 7 cm, ungendone il fondo e le pareti con  un velo di olio di mais. Ho versato l'impasto all'interno della tortiera e disposto a raggiera gli spicchi di mela , facendo in modo che ciascuno di essi fosse immerso per metà nell'impasto ed in parte emerso in superficie.
 Ho infornato la torta nel forno già caldo alla temperatura di  160°   in modalità statico, e lasciato cuocere la torta per tempo di circa 50 minuti. Come sempre fa fede la prova stecchino.
Terminata la cottura ho atteso che la torta si raffreddasse, prima di sformarla dalla tortiera.
In fine, per un tocco estetico in piu', ho spennellato la superficie del dolce con della gelatina di albicocche.