3 febbraio 2012

C'era una volta.... la principessa Emilia

Emilia è mia zia. E' una vecchina di 89 anni  che vive da molto tempo sola, uscendo da casa molto, molto di rado. Praticamente mai.
Zia Emilia in gioventù è stata un' abile ricamatrice. Se ci penso, la sua vita mi richiama alla mente l'immagine di un personaggio delle fiabe, di una principessa rinchiusa in una torre del castello a ricamare in attesa dell'arrivo di un principe che giunga a liberarla. 
Ma quella vissuta da zia Emilia non è una favola, cosi come moolto diverso è il principe da lei atteso. 
Ma torniamo ai suoi piccoli preziosi capolavori che ritrovo, quotidianamente, nella mia casa guardando lenzuola, asciugamani , tovaglie ed altro. Il suo tocco è ovunque.
Quando guardo quei capolavori creati dalle sue mani, mi tornano alla mente quei caldi pomeriggi estivi quando, bambina, lasciata dai miei genitori alla custodia di zia Emilia, ella cercava di insegnarmi l'arte del ricamo.  
Purtroppo  ho imparato poco , forse è meglio dire nulla. Ero troppo impegnata a giocare con quell'abbondante quantità di lucide,  colorate matassine di filo di seta che passavo e ripassavo nelle mie mani. 
Poi, ricordo il desiderio di avere per me quel cerchio magico che, tendendo forte la stoffa come fosse un foglio di carta, consentiva a zia Emilia di  "scrivere" su di essa, ma non con una penna, con un ago. Che meraviglia!
Non sono mai riuscita ad eguagliare quella capacità.
In occasione dell'ottantanovesimo compleanno di zia Emilia, tutti questi ricordi si sono presentati  nella mia mente in modo intenso e sono diventati materia nelle mie mani.
Forse, solo cosi, sono riuscita a "ricamare" anch'io qualcosa con quel cerchio.




Note Tecniche
Questa torta era composta da :
Pan di spagna, farcitura di crema alla vaniglia e crema di pistacchio, bagna ai frutti di bosco. Per la copertura : crema al burro alla vaniglia e pasta di zucchero decorata. Per i "ricami" ho usato della ghiaccia reale.

3 commenti:

  1. Resto sempre incantata dalle tue creazioni che sono sempre originali e assolutamente ad hoc per il fortunato destinatario delle tue opere d'arte!!Bravissima!!! Un forte e caloroso abbraccio ^__^

    RispondiElimina
  2. ciao maria...questa torta e' una meraviglia...e giuro che prima o poi te la copio!!!ahahahaha!!!se me lo permetterai ovviamente!!! e' troppo troppo bella ed elegante...sei sempre bravissima!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie ragazze.
    Michelle: ma certo che puoi. Per me è un piacere che ti sia piaciuta tanto.

    RispondiElimina